Torretta ai Sassi

La Torretta ai Sassi vi sorprenderà per il suo fascino unico.

Antico edificio recentemente restaurato, la Torretta si erge a strapiombo sulla Gravina nel contesto suggestivo del Sasso Caveoso di Matera, Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Dal giardino si accede alle singole camere, tutte dotate di ogni comfort, con bagno privato, tv digitale e satellitare, connessione Wi-Fi. Terrazze panoramiche su diversi livelli sono a completa disposizione degli ospiti.
Dall’alba al tramonto sullo sfondo dei Sassi, del torrente Gravina e del Parco Naturale della Murgia Materana, vivrete momenti di fantastiche emozioni.
In un contesto tipicamente familiare renderemo indimenticabile il vostro soggiorno a Matera.
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
La Torretta è una finestra sui Sassi di Matera dalla quale affacciarsi con gli occhi e con il cuore.
Lo spettacolo coglie di sorpresa con la sua imponente maestosità.

In basso tra i massi si snoda la Gravina ; di fronte lo splendido scenario dei Sassi ed il paesaggio rupestre dell’Altopiano Murgico in cui,sin dai tempi preistorici,è testimoniata la presenza dell’uomo.

I fossili ritrovati in grande quantità anche nel tufo della costruzione durante i lavori di restauro,ricordano la storia antichissima del luogo, l’emersione dalle acque della massa calcarea da cui è costituito il terrritorio aspro e selvaggio della Murgia.

Qui nell’alto Medioevo (IX sec.) si insediarono comunità religiose di origini e provenienze diverse che hanno lasciato tracce concrete della loro presenza e testimonianze ricche sia del mondo latino-longobardo che del mondo bizantino-orientale nelle oltre 150 Chiese Rupestri inserite nel Parco Regionale Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano,anch’esso Patrimonio Mondiale dell’Unesco.
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera
  • Torretta ai Sassi - Matera

Espressioni di viaggio a Matera

 "Matera : una città straordinaria" scriveva Guido Piovene nel suo  Viaggio in Italia .
"Sembra che Matera si affacci ad un sottosuolo scoperchiato e abitato , che nell’insieme forma una città maggiore.Una tale adunanza di semicavernicoli in cui si prolunga senza soluzione di continuità l’esistenza della preistoria,non ha paragone in Europa,ed è tra i paesi italiani che generano più stupore."

Anche il Colamonico nel suo scritto "Una città semisotterranea : Matera " esprimeva nel 1927 la sua meraviglia di fronte ai Sassi,dove "le case si succedono dall’alto in basso senza alcuna preordinata disposizione ma in tal numero e per tale altezza che,osservate di fronte,offrono una vista mirabilmente fantastica,che goduta una volta non si dimentica giammai . E’ un complesso di case differenti, di forme e di grandezza,delle quali all’osservatore alcune presentano la facciata,altre il fianco,alcune la sola parte superiore,altre tutte le finestre,altre ancora il solo tetto; è un succedersi,un alternersi,un confondersi di porte e di finestre di ogni tipo e di ogni dimensione,di campanili e di piccole torri con belvedere,di scalinate ; è un continuo variare di luci e di ombre,è un  gioco pittoresco di colori,è un miscuglio di strade,di parapetti,di archi,di davanzali,di comignoli,di balconi,di mensole,di logge,in cui invano cercheresti una simmetria,un allineamento,un ordine qualsiasi. E su questa grande scena si agita la vita; in questo quadro bellissimo e vario si inserisce il motivo ancora più bello offerto dall’attività umana."

Lo stesso Pascoli,che aveva insegnato a  Matera tra il 1882 e il 1884,era rimasto colpito dalla città,tanto da scrivere :
"Delle  città in cui sono stato Matera è quella che mi sorride di più, quella che vedo meglio ancora, attraverso un velo di poesia e di malinconia."

Siamo certi che anche gli Ospiti della  Torretta  rimarranno rapiti ed incantati dall’atmosfera magica che vi si respira.

La Torretta è un punto di ossservazione così privilegiato appaga i sensi e nel contempo stimola ad un approfondimento della conoscenza del luogo, alla individuazione di itinerari più particolari ed esclusivi, all’avventura emozionante degli occhi e del cuore.
Sito Italiano Home×